“Tutti gli uomini che non sono” di Paolo Calabresi

In proiezione il 20/09/2022 19:30
Piera Detassis incontra Paolo Calabresi: presentazione del libro “Tutti gli uomini che non sono”. Ingresso libero fino a esaurmento posti

“Per alcuni anni della mia vita, parallelamente al mio lavoro normale, mi sono dedicato a fingermi persone realmente esistenti in situazioni reali e all’insaputa di tutti. Non mi interessava lo scherzo, ho anzi sempre detestato gli scherzi, soprattutto quelli in tv che di vero hanno ben poco. Lo facevo semplicemente perché è il mio lavoro: fingere di essere un altro e farlo credere a più persone possibile. L’unica novità è che avevo scelto di farlo non nei luoghi deputati, come un set cinematografico o un teatro, ma nella vita reale.”

La storia di Paolo inizia da un dolore, una serie di lutti importanti molto ravvicinati: perde nel giro di pochi giorni tre figure fondamentali della sua vita. Come reazione decide di rischiare tutto, e lo fa in maniera creativamente anarchica. Organizza con precisione maniacale delle truffe a scopo di spettacolo. Inizia fingendosi Nicolas Cage a una partita della Roma. Riesce a farsi ospitare dal Milan e la sera del match viene accolto in tribuna d’onore. La tv in diretta inquadra il suo arrivo annunciando la presenza di Cage allo stadio. Alla fine della partita il Presidente del Milan lo accompagna negli spogliatoi per presentargli i calciatori. Quell’assurda serata è solo la prima tappa di un percorso che diventerà quasi una missione: spacciarsi per personaggi famosi nella vita reale, all’insaputa di tutti. Si finge così John Turturro ai David di Donatello, Marilyn Manson al Galà della pubblicità, un finto capo africano in visita all’allora sindaco di Roma Veltroni, il Presidente del CIO Jacques Rogge intervistato da Mediaset, e molti altri… una scheggia impazzita di un sistema mediatico che confonde il vero col falso. La vicenda di Paolo Calabresi, raccontata nel suo romanzo, è un quadro insieme comico e drammatico, che ha come tema l’identità, il mestiere dell’attore, l’atto creativo, e la sua coincidenza con le parti più intime e dolorose dell’animo umano.

Ideato e organizzato da:
Con il contributo di:
In collaborazione con:
Partner istituzionali
Main sponsor:
Cultural Partner:
Technical Partner
Food & beverage: